L'ALIMENTAZIONE PUÓ MIGLIORARE LA TUA VITA

ZUCCHERO NASCOSTO?

ZUCCHERO NASCOSTO?

Ingrediente una volta considerato con grande rispetto, negli ultimi tempi caduto in disgrazia, lo zucchero ha raggiunto livelli di consumo quotidiani mondiali che farebbero impallidire i nostri antenati. Come siamo arrivati a questo punto?

Molti sono i fattori, ma in cima alla lista è la nostra dipendenza dai prodotti alimentari trasformati, di cui lo zucchero e i dolcificanti "naturali" sono gli ingredienti chiave.  Si trova in prodotti dolci e salati, come le zuppe, condimenti, salse, pane, cereali, yogurt, bevande di frutta, alimenti per l'infanzia e in modo allarmante in molti integratori alimentari e farmaci. Sconosciuto a molti consumatori,  si trova anche ad alti livelli in alcuni prodotti a  'basso contenuto di grassi ",  nel tentativo di compensare la perdita del gusto.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità consiglia di limitare l’assunzione giornaliera di “zuccheri liberi” a meno del 10% del fabbisogno energetico quotidiano, idealmente a meno del 5%. Ciò significa che per una persona normopeso con uno stile di vita abbastanza sedentario e un fabbisogno energetico di circa 2000 kcal al giorno, l’assunzione deve al massimo 200 calorie in forma di zuccheri aggiunti, ossia 50 g.

 

Quindi…come fare per ridurlo??

  • In primo luogo si deve essere consapevoli che ci sono molti nomi diversi per lo zucchero. Quando si trovano parole che terminano in  -oso, c'è una buona probabilità che si tratti di zucchero: fruttosio, lattosio, saccarosio, maltosio , glucosio, destrosio. Tuttavia, solo perché non finiscono in -oso, non significa che non siano zucchero. Ci sono un sacco di altri nomi in uso ed è bene riconoscerli. L’importante è leggere le etichette dei prodotti alimentari  Per lo meno utilizzare questa semplice misura come riferimento:  5g = 1 cucchiaino. Evitate tutti quei prodotti che contengono piu di 5 g di zucchero ogni 100 g di prodotto. Attenzione anche ai dolcificanti aggiunti 'naturali' e artificiali Quelli artificiali più comuni in uso sono acesulfame potassio, aspartame, ciclamato, neotame, saccarina e sucralosio.
  • Cercate di ridurre o eliminare l'uso diretto di zucchero raffinato in caffè, tè e cereali o, meglio ancora scambiare alcuni l'assunzione di caffeina con tisane.
  • Sostitute allo zucchero, alimenti che ne contengono naturalmente molto come banane, succo di frutta fresca centrifugata, succo di mela. O introducete ottime alternative come il miele di buona qualità,  sciroppo d'acero, nettare di agave, stevia, polvere di Lucuma, zucchero di palma da cocco

 

Ricorda:

Alimenti a rischio:

  • Piatti e contorni pronti (congelati, freschi, conserve)
  • Salse di tutti i tipi, sughi pronti, aceti (aceto balsamico, aggiunta di mosto)
  • Cereali per la prima colazione: attenzione alla presenza di frutta secca, frutta in polvere (datteri in polvere), malto
  • Pane industriale, grissini, cracker, fette biscottate
  • Insaccati, prosciutti ( vanno bene se contengono al massimo 2 grammi su 100 di zuccheri)


Cibi da ridurre/evitare

  • Tutte le bibite e le bevande zuccherate
  • Dolciumi
  • Sciroppi, bevande analcoliche, bibite light
  • Tutti gli alcolici e superalcolici
  • Succhi di frutta
  • Alimenti dolcificati in maniera artificiale
  • Tutti i tipi di zucchero per dolcificare
  • Torte, biscotti, cioccolato, caramelle, prodotti di pasticceria
  • Latticini/yogurt aromatizzati (alla frutta, al cacao, al caffè,..)

RICHIEDI INFORMAZIONI
AUTORIZZAZIONE TRATTAMENTO DATI
Acconsento   Informativa sulla privacy
ULTIME NOVITÀ

SANA ALIMENTAZIONE: cosa significa realmente? Saggio in occasione della rassegna cinematografica sull’importanza del binomio cibo-salute

Il film-documentario Super Size Me ( 2004 diretto ed interpretato da Morgan Spurlock) è ...

Foodamentale. Prima rassegna cinematografica sulla sana alimentazione

...

Come posso aiutarti

Sono Martina Toschi, una Biologa Nutrizionista che si occupa di alimentazione a supporto di condizioni patologiche specifiche. La mia specialità è quella di sviluppare piani alimentari individuali e variazioni dello stile di vita per affrontare i problemi di salute come il cancro, il diabete, le malattie cardiache e i disturbi del tratto gastro-intestinali. Prenditi cura di te stesso! Ricordati, una salute migliore ottimizza le possibilità di vita!


Recensioni


“La sua dieta è ottima e risponde sempre per i chiarimenti. Molto gentile e preparata”
Alessandra Riccio

“La dottoressa ha tutto quello che si può cercare in una nutrizionista: serietà, gentilezza ed un'ottima preparazione. Una garanzia!”
Beatrice Riccò

“Una dottoressa! Ascolta, e' buona anche di cuore, professionale e i risultati le danno ragione. Grazie”
Paolo Brofferio

“Davvero preparata. Mi ha dato ottimi consigli per vincere una "scommessa" con me stesso!”
Ivan Scognamiglio

“Molto competente, ben preparata e molto disponibile...preparata per ogni variabile”
Ire Galavotti

“La dottoressa Toschi è preparatissima, comprensiva e competente. La consiglio a tutte le persone che vogliono seguire un regime alimentare salutare ed equilibrato.”
Gabriella Luise

“Grande professionalita', disponibilita' e umanita'..mette al primo posto la salute del paziente e ti senti davvero seguita.”
Juliett Thesame

“Seria,professionale,comprensiva.sopratutto ha la capacità di metterti a propio agio”
Antonella Ropa

“Una splendida persona, preparata, competente, presente, sensibile e concreta”
Viola Violet

Chi Sono

Sono Martina Toschi, Biologa Nutrizionista. Il mio scopo è quello di sostenere la salute a livello nutrizionale focalizzando l'attenzione sull'alimentazione preventiva e predittiva in ambito patologico ma soprattutto oncologico. Leggi »

Dove ricevo

Ambulatorio a Carpi
POLIAMBULATORIO NUBRA MEDICA
Via Pezzana 62, 41012 Carpi (MO)
+39 059-681198
Ambulatorio a Bologna
STUDIO ASSOCIATIVO MACCHIAVELLI-SCHIRINZI
Via della Salita, 8 - BOLOGNA
+39 051 532606